Montpellier: una perla dal fascino mediterraneo

Quando si pensa ad un viaggio in Francia, il pensiero va subito a Parigi, anche se a dirla tutta non è l’unica città francese degna di nota, perché Montpellier è una vera perla dal fascino mediterraneo.

Meno conosciuta rispetto a Parigi, Montecarlo e Lione, Montpellier è una perla dal fascino mediterraneo con il duplice volto, ove convivono perfettamente un contemporaneo design architettonico con l’antico charme medioevale.

Un posto d’onore tra le beltà francesi, che Montpellier vanta non solo tra i turisti stranieri ma anche tra gli stessi francesi, che la scelgono quale meta per le proprie vacanze e le gite fuori porta.
Con viali maestosi su cui si affacciano eleganti dimore private e piazze pittoresche, a cui si contrappongono le viuzze del vecchio quartiere e spiagge assolate, Montpellier è una cittadina baciata dal sole, multiculturale, disinvolta, elegante ed al conteno con uno spirito giovane.

Una bella città universitaria, da riscoprire passeggiando nel centro storico pedonale, andando a caccia di pezzi d’antiquariato, facendo tappa in uno dei caffè in Place de la Comedie, oppure a bordo dei tram di Lacroix. Ma non sono, perché è imperdibile anche una visita al Musée Fabre, così come un’avventura al Jardin des Plantes ed una degustazione dei vini della Francia meridionale.

Insomma, sono davvero tante le cose da vedere e fare durante una vacanza a Montpellier, per cui, onde evitare di dimenticarne qualcuna, andiamo ad elencarle tutte:

  • visitare la famosa Street Art, coi numerosi e colorati mercati, approfittando per fare qualche acquisto per se, o per partenti ed amici, facendo tappa nei tipici caffè;
  • ammirare l’Hotel De Ville, un edificio contemporaneo oggi sede del comune, disegnato da Jean Nouvel e François Fontès, dall’aspetto di un grande cubo, da un lato azzurro e dall’altro con una rappresentazione futuristica dell’Arco di Trionfo;
  • visitare il castello di Flaugergues, poco distante dalla città, circondato da ben 30 ettari di vigneti e giardini. Ispirato alle ville veneziane del Belpaese, è abitato dalla famiglia proprietaria ma è aperto a tour guidati, che terminano con degustazioni di vini qui prodotti;
  • percorrere le vie del centro storico di Montpellier, meglio note come “Écusson”, per via della tipica forma a “scudo”, con La rue de la Loge, che conduce alla più importante piazza del centro, place de la Comédie, ove ammirare la fontana delle Tre Grazie, per giungere poi alla Piazza Reale Peyrou con la statua di Luigi XIV e l’Arco di Trionfo, e quindi ai vecchi quartieri e palazzi privati in stile medievale;
  • ammirare la Cattedrale di Saint-Pierre, il principale luogo e simbolo della religione cattolica a Montpellier;
  • visitare il Musée Fabre, aperto nel 1828 grazie alle donazioni ricevute dal pittore francese François-Xavier Fabre ed oggi luogo di esposizioni temporanee d’arte;
  • fare una gita al Parco zoologico Lunaret, a pochi minuti dal centro di Montpellier, ove nei suoi 80 ettari ammirare varie specie aniSpiagge Montpelliermali ed un grandissimo acquario;
  • divertirsi all’Odysseum, la zona dei divertimenti di Montpellier, con tanto di: planetario intitolato a Galileo, grande pista di pattinaggio, l’acquario Mare Nostrum, sale cinematografiche ed una grande area commerciale;
  • visitare i dintorni di Montpellier in bicicletta, grazie a ben 150 km di piste ciclabili che si snodano attraverso non solo la città, ma lungo i vigneti della Linguadoca, le meravigliose coste frastagliate a picco sul mare e lo spettacolare fiume;
  • godere delle spiagge di Palavas e di Carnon, due tipici paesini di pescatori, fatte di una finissima sabbia dorata che si immerge in un mare limpido e pulito.

Sita a poco più di mezz’oretta di viaggio da Sète, il porto servito dai traghetti Grandi Navi Veloci, nella cittadina di Montpellier, a seconda della stagione è possibile altresì partecipare a festival internazionali e feste goliardiche.

Insomma, Montpellier è davvero una perla dal fascino mediterraneo, per cui: a quando la partenza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

10 − uno =