Per l’estate 2016, è couchsurfing mania

Couchsurfing: la soluzione economica ideale, per organizzare i propri viaggi!
Couchsurfing:la soluzione economica ideale, per organizzare i propri viaggi!

Tradotto letteralmente dall’inglese “fare surf sul divano“, per l’estate 2016 è couchsurfing mania.

Sono sempre di più infatti i viaggiatori che si scambiano ospitalità, tra cui per l’estate 2016, è couchurfing mania, per risparmiare sulle vacanze: la soluzione economica ideale per organizzare i propri viaggi!
E difatti, il couchsurfing apre a tutti i viaggiatori intraprendenti, chiamati precisamente couchsurfers, una valanga di prospettive per i viaggi e le vacanze, lungo tutto il globo.
Nato come un progetto “no profit” ancora nel 2003, dal programmatore statunitense Casey Fenton, con l’intento di creare un grande network che promuovesse il concetto di ospitalità a costo zero per gli iscritti, ponendo in contatto persone disponibili a scambiarsi ospitalità, il couchsurfing è oggi infatti, un vero e proprio modo di vivere le vacanze.

Un  progetto che facilita l’incontro tra la domanda e l’offerta, che dalla sua fondazione, ha raccolto ben più di 12 milioni di utenti sparsi in 200 mila città nel mondo!
Ma come funziona? Semplice, basta iscriversi al sito www.couchsurfing.com (ex .org), compilando il proprio profilo, quanto a età, provenienza, genere, interessi, stile di vita, hobby e quant’altro, sulla scia dei famosi social, onde farsi conoscere dagli altri utenti della community e poter valutare la propria compatibilità con l’ospitante, onde dare inizio il cosiddetto “matching” tra l’aspirante viaggiatore ed il padrone di casa.
Sul sito, è possibile cercare una precisa località e vedere le singole schede delle persone che offrono la propria casa, contattandole direttamente, oppure attendere di essere contattati una volta inserito il proprio itinerario di viaggio, avendo la possibilità di soggiornare ovunque, risparmiando sull’alloggio ed avendo modo di conoscere la gente del posto in modo autentico, facendo conversazioni direttamente “in lingua” ed entrando a stretto contatto con la cultura locale e con le tradizioni del posto.

Un “matching” prima di instaurare il quale, è però bene prestare attenzione alla scheda di chi ospita, accertandosi che l’utente sia “verified”, e quindi che il sito abbia controllato i suoi dati bancari ed il suo alloggio, onde fornire una garanzia di sicurezza ulteriore, quanto ad esempio al fatto che la sistemazione offerta metta a disposizione il divano, il letto o la camera privata con bagno; oppure quanto all’ubicazione della casa, che non si trovi in una zona troppo lontana o pericolosa. E’ altresì buona norma poi controllare tutti i commenti dei couchsurfers precedenti sulla persona, le referenze ed i “vouching”, ossia le referenze da parte di una terza persona, quanto alla serietà dell’ospitante, onde farsi un’idea più veritiera di con chi, si andrà a condividere tempo e spazi.

Quanto al nostro Belpaese, per i viaggiatori dell’estate 2016, CouchSurfing Italia è il servizio free di riferimento, che consente ai viaggiatori di tutto il mondo di richiedere ospitalità per il proprio soggiorno in un’altra città e/o paese a costo zero, grazie alla disponibilità fornita dagli utenti del social network, risparmiando sulle spese di alloggio e talvolta anche di vitto.

Insomma un’opportunità low cost il couchsurfing, assolutamente da non farsi scappare per l’estate 2016, per cui, ecco per voi aspiranti couchsurfers, un consiglio prezioso, per aumentare le possibilità di essere accettati: fare più di una richiesta simultanea nel sito (anche cinque), presentandosi con un messaggio simpatico, sincero ed esaustivo, sulle aspettative del soggiorno e sugli obiettivi del proprio viaggio, onde fare “colpo” sugli utenti!
E’ bene infatti sapere che alcuni utenti si propongono come guide, da veri e propri “ciceroni”, fornendo informazioni sui migliori posti da visitare in città, quanto ai monumenti, ai parchi, ai negozi ed ovviamente ai locali più “in” e divertenti.
Utenti, che talvolta sono altresì a disposizione per trascorrere del tempo con i viaggiatori, onde fare amicizia ed ampliare la propria cerchia di conoscenze a livello internazionale, entrando in contatto diretto con i viaggiatori, che dal canto loro avranno la possibilità di entrare in relazione con la comunità “dall’interno”, a dispetto di alberghi e resort, che oltre ad essere ben più costosi, sono decisamente più freddi ed anonimi.

Insomma, sono davvero innumerevoli i vantaggi del couchsurfing, per cui in questa estate 2016 è bene farsi contagiare dalla couchsurfing mania e fare immediatamente richiesta al sito, senza però disperare se non si viene accettati “al volo”, perché attenzione: l’accettazione può richiedere anche più giorni, per cui è bene avere pazienza, pregustando la propria vacanza gratis, per l’estate 2016!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciotto + 11 =