Vacanze nell’ Isola Rossa del Magadascar

Il Madagascar è la quarta isola del mondo per grandezza, situata nell’Oceano Indiano, appartiene geograficamente all’Africa, ma  non ha niente a che vedere con l’ Africa.

Il distacco del Madagascar dal continente Africano, esattamente dalla parte del Mozambico ha fatto sviluppare una flora ed una fauna uniche al mondo, ed ha permesso la  sopravvivenza di specie primitive endemiche come i lemuri.

Il Madagascar e’ detta anche Isola Rossa a causa del colore della Laterite  che costituisce la maggior parte del  suolo e che viene trasportata al mare dai numerosi fiumi. Il rosso è presente in tutte le piste battute dai taxi brousse, il mezzo di trasporto usato dalla popolazione di origine malese-polinesiana.

Il paesaggio e’  formato da una catena montuosa, foreste tropicali, deserti e foreste spinose. In Madagascar si vive di agricoltura con la coltivazione del riso, zucchero, caffè, vaniglia, chiodi di garofano, il cacao, la manioca, i fagioli, le banane e le arachidi. Sono presenti le industrie alimentari, fabbriche di birra e d’assemblaggio di autovetture, cementifici, cristallerie, concerie, cartiere.

Il clima del Madagascar si divide in due stagioni: la stagione secca e la stagione umida.

Cosa Vedere e Fare:

  • L’ isola di Nosy  è chiamata anche l’ isola ai profumi, la temperatura, piacevole nel corso dell’ anno, ed il mare di colore turchese fa di Nosy Be una destinazione indimenticabile con spiagge d’ una grande bellezza, ideali per quelli che amano il farniente. Gli amanti d’immersione subacquea troveranno la loro felicità e non si stancheranno d’ ammirare la fauna e la flora marina intorno all’ isola.  
  •  Tolagnaro viene talvolta definita la costa azzurra del Madagascar,  rappresenta un polo turistico noto per le rovine portoghesi, le pittoresche tombe dell’etnia Mahafaly, la vegetazione  e la vicinanza con la celebre riserva naturale di Berenty.
  • Antananativo nota come Tana è la capitale del Magadascar si presenta con un  terreno caotico, tra piccole case decorate con piccoli giardini in cui sono presenti tutti i tipi di commerci e di mendicanti. Questi piccoli quadrati di colore verde brillante portano con sé ancora il gusto di un piccolo paese e sottolineano che il riso è una tradizione antica in Madagascar.
  • La casa di Jean Laborde

  • Il tempio Ambohipotsy

  • Cattedrale Andohalo

  • Cattedrale di Saint Laurent



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

18 − 2 =