Caraibi : Barbuda e Antigua

Le isole di Antigua e Barbuda sono un vero e proprio paradiso terrestre!

Tutti sognano una vacanza di sole e relax nel Mar dei Caraibi, un posto paradisiaco dove si è a contatto con la natura selvaggia.

Barbuda è una delle migliori destinazioni se cercate spiagge deserte nei Caraibi, le  spiagge incontaminate su tutti i lati dell’isola vi faranno sentire come dei naufraghi dispersi su delle coste abbandonate, in mano alle forze della natura. La popolazione è in gran parte costituita da uccelli, con la splendida Fregata Magnificens, che è uno dei principali motivi per visitare questa bellissima isola. Lo stato insulare si compone di tre isole, ma quella del nord, Redonda, è un territorio roccioso e disabitato.

Per arrivare su Barbuda si può volare da Antigua, ci sono un paio di corse che collegano l’aeroporto di Vc Bird su Antigua con il Codrington airport di Barbuda. In alternativa c’è il trasferimento via barca tramite passaggi su barche di pescatori che comunque è piuttosto lungo, in quanto deve coprire una distanza di circa 60 km.

Cosa vedere sull’isola di Barbuda?

Nella capitale Saint John’s  sono presenti edifici di rilievo come i resti di Fort James e la bellissima Cattedrale anglicana di Saint John.

Essendo un’isola composta di roccia calcarea, Barbuda ha molte grotte da esplorare. Ci sono due principali siti a Castle Hill e Two Foot Bay. La strada per Two Foot Bay è la più accessibile ai visitatori e sono queste la grotte sono più comunemente visitatie Castle Hill richiede invece un lungo e tormentato, scomodo viaggio.

Le grotte di Two Foot Bay gamma variano da piccoli fori nelle rocce fino a enormi caverne, con stalattiti e stalagmiti e numerosi fossili. Gli abitanti di Barbuda si sono accampati nelle grotte per secoli e hanno dato loro nomi, come “Il Frigo” (The Fridge), che, come suggerisce il suo nome è fresca e ventilata. Dentro la Indian Cave presso Two Foot Bay è possibile vedere i disegni (petroglifi) lasciati dagli abitanti originari di Barbuda, gli Arawak o i Siboney.

Cinque chilometri e mezzo a nord-est di Codrington Village si trova Darby Cave, una spettacolare depressione alla macchia.  Darby Sink Hole è di oltre 100 metri di diametro e circa 70 metri di profondità.  La vegetazione assomiglia a un mini-foresta pluviale, con palme, felci, e le liane. Una guida locale è essenziale per questa escursione.

Da settembre ad aprile la Fregata Magnificens mostra un petto enorme rosso per attirare le femmine, e queste macchie di colore ravvivano le foreste di mangrovie. Questi uccelli vivono esclusivamente di pesce, che spesso rubano ad altri uccelli, dando loro il nome locale “Man’o’war”.

Informazioni Generali

Lingua: Inglese

Valuta: Quella ufficiale è l’Eastern Caribbean Dollar, ma si possono tranquillamente utilizzare anche i dollari americani.

Religione: Cristiana. Un’esigua parte della popolazione è Rastafarian.

Fuso orario: 5 ore in meno rispetto all’Italia (6 quando vige l’ora legale)

Clima: La temperatura è costantemente gradevole: tra i 26° e i 30°. Inoltre, grazie ai venti Alisei, Antigua e Barbuda non conoscono stagione delle piogge.

Voltaggio energia elettrica: 110/220/60 Volts; prese americane

Guida: a sinistra

Documenti: passaporto in corso di validità (almeno 3 mesi dalla scadenza), soggiorno confermato e biglietto di ritorno. Per i turisti italiani non è necessario il visto.

Prefissi telefonici: Da Antigua verso l’Italia: 01139 + il numero di telefono dell’abbonato, comprensivo di prefisso. Dall’Italia verso Antigua: 001268, seguito dal numero dell’abbonato.

Gastronomia: cucina creola con piatti tipici a base di pesce, fra cui aragoste, king fish, barracuda, cernie, sgombri, etc. Ottime anche le proposte dei numerosi e raffinati ristoranti di cucina internazionale.

Shopping: Abiti e costumi colorati, collane di pietre dure, lavorazioni in paglia, oggetti di artigianato, in legno e in ceramica, stoffe e alcolici locali come il rum Cavalier e la birra Wadadli.

Cosa mettere in valigia: Abiti leggeri  e cambi più eleganti per la sera, soprattutto se si alloggia in alberghi importanti o se si pensa di frequentare ristoranti raffinati, club privati e casinò, dove sono obbligatori, per l’uomo, giacca, cravatta e pantaloni lunghi. Da non dimenticare un giubbino impermeabile in nylon tipo K-way che può essere utile per eventuali uscite in barca e durante serate particolarmente ventose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattordici − undici =