Vacanze a Santo Domingo

Santo Domingo è la capitale della Repubblica Dominicana e si affaccia sul Mar dei Caraibi, alla foce del fiume Ozama, ed è stata la prima colonia spagnola in America, a ovest confina con Haiti, mentre a est è separata dall’isola di Puerto Rico dal canale di Mona.

La temperatura oscilla fra i 20°C e i 34°C , Il periodo migliore per fare una vacanza a Santo Domingo è quello compreso fra novembre e Marzo, il periodo che va da Giugno a novembre viene considerato la stagione degli uragani, perciò da evitare.

Santo Domingo è conosciuta come la più antica città d’America sono stati costruiti i primi monumenti, le prime istituzioni coloniali, la prima fortezza e la prima chiesa. Quest’area  è stata proclamata dall’UNESCO patrimonio culturale dell’umanità.

Cose da vedere e fare:

  • L’Alcazar di Colombo ospita un museo con gli oggetti appartenuti a Diego Colombo, figlio di Cristoforo
  • La Casa del Cordòn (Casa della Corda):  la prima abitazione del Nuovo Mondo di Diego Colombo.
  • Il Museo de las Casas Reales (Museo della Residenza Reale):  Il museo ospita una ricca varietà di oggetti legati alla vita coloniale del sedicesimo, diciassettesimo e diciottesimo secolo.
  • Le rovine del Hospital San Nicolàs de Bari (Ospedale San Nicola di Bari): i resti del primo ospedale del Nuovo Mondo.
  • Il Monastero di San Francesco: il primo monastero del Nuovo Mondo.
  • La Fortezza Ozama: riconosciuta come la costruzione coloniale militare più antica del Nuovo Mondo;
  • La Calle de las Damas (Strada delle Signore): la prima strada d’America.
  • La Catedral de Santa Marìa de la Encarnaciòn (Cattedrale di Santa Maria dell’Incarnazione):  la più antica cattedrale delle Americhe.
  • Parque Mirador Sur un parco circondato da migliaia di alberi, sfruttato quotidianamente da moltissime persone per fare esercizio fisico.
  • la Isla Catalina, un’isoletta disabitata che è situata a sud di La Romana e che offre l’opportunità di praticare immersione subacquea ed ammirare la barriera corallina che la circonda.
  • Il Parco Nazionale  Los Haitises situato nella Baia di Samanà si estende per 208 chilometri quadrati e consta di una vegetazione tropicale umida che permette al visitatore di inoltrarsi tra le sue mangrovie.

 

La Repubblica Dominicana possiede  spiagge di tanti tipi: da quelle scarsamente frequentate in cui la vegetazione è rimasta incontaminata a quelle più affollate, le spiaggie più famose sono:

  • la spiaggia di Boca Chica è la spiaggia più frequentata dai Dominicani, ha una bassa profondità delle acque e vi si trova una sorta di piscina naturale.
  • le spiagge delle isole Saona e Catalina sono dei paradisi terrestri in cui si può godere il sole ed il mare.
  • le spiagge di Las Galeras, Los Cacao, Playa Bonita e Playa Rincòn ideali per il relax, visto che risulteranno completamente deserte.
  • le spiagge di Salinas e di Palmar de Ocoa, ideali per praticare il windsurf

Gli sport più praticati sono: il motosci, la vela, il windsurf, le immersioni subacquee per ammirare gli affascinanti fondali corallini, il golf, Il baseball  che è considerato il re degli sport, ed infine la pesca sportiva.

La Repubblica Dominicana possiede cinquecento chilometri di spiagge; spiagge di tanti tipi: da quelle scarsamente frequentate in cui la vegetazione è rimasta incontaminata a quelle più affollate e popolari che non per questo hanno perso il proprio fascino agli occhi del visitatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattordici − 9 =