Un viaggio alla scoperta di Cipro isola di Afrodite

CiproConosciamo oggi Cipro, l’ isola di Afrodite, dea della bellezza.

Una fra le maggiori isole del Mediterraneo, a sud della Turchia, oggi divisa in due parti: la Repubblica di Cipro, di cultura, lingua ed influenza greca, sita nella parte meridionale dell’isola e la Repubblica Turca di Cipro del Nord, la parte settentrionale dell’isola.

Con una ricca vegetazione, Cipro è un vero e proprio paradiso che offre paesaggi differenti, che passano dalle montagne verdeggianti, a bellissime spiagge assolate (tutto l’anno) poste davanti ad un mare cristallino.

Il luogo ideale per le vacanze estive per gli amanti del mare e per coloro che cercano una vacanza prettamente culturale, con templi greci, teatri romani, strutture veneziane e chiese bizantine, da ammirare praticamente in ogni angolo dell’isola!

Oltre ovviamente alle meravigliose spiagge da visitare e di cui godere,  alcune città, assolutamente da vedere sono:

  • Nicosia: in splendide mura veneziane del XVI secolo, con monumenti medioevali e di meravigliosi esempi di architettura gotica ed ottomana, ove visitare tra l’altro Museo Municipale Leventis, il museo di Cipro, il museo Bizantino e la Pinacoteca;
  • Kyrenia: con un paesaggio mozzafiato ed uno splendido castello a testimonianza delle storia trascorsa;
  • Famagusta: ove visitare la Torre di Otello, la Moschea di Lala Mustafa Pasha/ex Chiesa di San Nicola, il porto e il Palazzo del Provveditore;
  • Pafos: che conserva le più importanti testimonianze archeologiche dell’Isola, quali le tombe dei Re, i mosaici romani dedicati a Dioniso ed il santuario di Apollo Ylatis e nelle vicinanze della cittadina il famoso scoglio di Afrodite, leggendario luogo di nascita della Dea.

Storia a parte, ecco poi a Cipro, spiagge … per ogni esigenza e gusto!

Nel nord di Cipro si trovano infatti coste di roccia e sabbia, davanti ad acque limpide e cristalline, ove in particolare in estate gli amanti del surf non possono perdere la spiaggia di Lady Mile nella baia di Akrotiri.

Per i più romantici invece, ecco la penisola di Akamas, un tratto di spiaggia ancora oggi incontaminata e la spiaggia di Lara beach e Latsi, mentre vicino a Capo Zevgari, se si è fortunati è addirittura possibile ammirare le tartarughe che depositano le uova.

Quanto invece ad un discorso culinario, la cucina cipriota è tipica mediterranea, per cui è possibile gustare piatti a base di pesce, carne o anche piatti vegetariani, tra cui le mezè, il Kebab, la  mosaka, la yemista, l’ hummus, la spanakopita, e tra i dolci la Kadeifi o il soujoukko, concludendo con un assaggio di grappa Zivania o l’ ouzo, ed un caffè turco.

La vita notturna è piuttosto vivace, con locali classici e numerose taverne folcloristiche, dove immergersi nella vera atmosfera cipriota, accanto alle discoteche ed ai casinò, degli alberghi nella parte sud dell’isola.

Insomma, a quando la partenza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tredici − 4 =