Viaggio estivo nel borgo di Civita di Bagnoregio

Estate Borgo Civita di BagnoregioTra i Borghi più belli d’Italia, ecco oggi Civita di Bagnoregio, detta anche La Città che Muore, in virtù della sua posizione a dir poco suggestiva e che ogni anno la vede come ambita tappa di curiosi e turisti.

Ebbene si, perché quest’antica cittadina, oggi abitata solo da 6 (sei!) persone è raggiungibile solo ed unicamente attraverso un lungo e ripidissimo ponte, lungo circa 300 metri … null’altro: un affascinante borgo, il cui destino è stato ormai segnato dall’erosione della collina su cui questo è costruito.

La Città che Muore è stata infatti collegata alle città circostanti nel 1965, unicamente con un ponte di cemento armato, percorribile solo a piedi, anche se recentemente, per soddisfare almeno in parte, i bisogni e le esigenze dei cittadini di Civita di Bagnoreggio, è stato permesso loro il transito lungo il ponte, anche con cicli e motocicli!

Un Borgo ormai quasi fantasma a dire il vero, con tantissime case abbandonate, anche se mantenute in perfetto stato, ricca di ristoranti e bar, che ben poco si addicono ad una Città che Muore ma che sono ampiamente giustificati dai numerosi turisti che ogni anno approfittano in primavera ed estate per passarvi una splendida ed insolita giornata o pomeriggio ma che di certo non pensano di soggiornarvi, motivo per cui il Borgo è privo di alberghi, b&b, pensioni ed in generale strutture turistiche dediche al pernottamento!

Dopo aver infatti pranzato in uno dei ristorantini del borgo di Civita di Bagnoreggio, il turista di turno in genere ritorna verso il luogo scelto per la vacanza, ove approfitterà per riposarsi dalle fatiche dell’escursione a Civita di Bagnoreggio e dopo magari una veloce doccia, si preparerà per uscire a cena in uno dei numerosi locali romani … e proprio tra questi, ecco oggi la segnalazione di un posto decisamente da consigliare: la Trattoria l’Iddilio: un posto che come dal suo armonioso nome, delizierà gli occhi ed anche e soprattutto il palato … senza scontentare neanche il portafoglio!

Sito in Via Augusto Dulceri, 29 a Roma, in zona Pigneto, la trattoria si presenta come un locale decisamente alla mano ma quanto al servizio, al trattamento ed ai modi del personale ma soprattutto ai piatti, che vanno dalle semplici insalate alla Iddilio, con patate, carote, melanzane grigliate e mais, ai primi piatti con tagliatelle fatte a mano con i funghi alle melanzane alla parmigiana con mozzarella di bufala, dai … ai tanti altri, le cui porzioni a dirla tutta sono tra l’altro abbondanti!

Un ultimo consiglio quanto alla Trattoria l’Idillio, è comunque quello di prenotare per non restare … a bocca asciutta, mentre quanto a Civita di Bagnoreggio è quello assolutamente di visitarla, per cui: buon viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sette − 4 =