Le migliori destinazioni per le vacanze estate 2012

Ecco oggi la top 10 delle migliori destinazioni da vedere nell’ estate 2012, the Lonely Planet Best in Travel, un interessante top 10, stilata da una giuria di esperti di viaggio, da cui prendere spunto per programmare il prossimo viaggio dell’anno 2012 appena iniziato.

Ed è così che in base a servizi, qualità e quel particolare x-factor, troviamo:

  • Uganda: un mitico territorio che si presenta al visitatore lungo il fiume Nilo, nel luogo ove la savana incontra i grandi laghi dell’Africa orientale, ove accanto alle montagne innevate si trova niente poco di meno che una giungla tentacolare. E proprio quest’anno l’Uganda celebra il 50 ° anniversario della sua indipendenza, con grandi festeggiamenti e giochi pirotecnici nella città di Kampala;

  • Myanmar in Birmania: una destinazione calda ed inedita, ove in uno scenario tra montagne e spiagge di sabbia bianca, si svela una città senza tempo con innumerevoli pagode, addirittura ben 4.000 a Bagan in 26 kmq di pianura lungo il fiume;
  • Ucraina: la grande terra incognita d’Europa, con un fascino senza precedenti, sede del co-host Euro 2012, ossia le footballchampionships europei e Lviv punto di partenza perfetto per esplorare i Carpazi, Kiev base perfetta per le incursioni verso la costa del Mar Nero e Chernobyl;
  • Giordania: con Petra e l’antica ‘Red Rose City‘, il famoso gioiello della corona, ecco Wadi Rum, Jerash e Madaba, i luoghi del mitico Indiana Jones, ove modernizzazione ed antiche tradizioni trovano un perfetto connubio ed ove quest’anno si festeggia il 64 ° compleanno del Regno hashemita di Giordania;
  • Danimarca: il luogo più cool, felice e bello sulla terra, ove è facile vivere, in case eleganti, spazi pubblici e circa 10.000 km di percorsi ciclabili con ben 4.000.000 milioni di biciclette che la confermano una vera Countrywide;
  • Bhutan: con un fascino timidamente protetto dal resto del mondo,da visitare con tour highlights attraverso le incontaminata montagne del Bhutan dietro gli itinerari sanzionati dal Consiglio Turismo;
  • Cuba: con spiagge incontaminate, mojito, divertimento puro ed un orologio fermo al lontano 1959, con salsa session, case semi-crollate, caffè e rum-break e carri trainati da cavalli nel Fastlane di autostrade;
  • Nuova Caledonia: un pezzo di Francia che rivela un’importante cultura indigena melanesiana con le Isole della Lealtà o Ile des Pins, ove vivere un’affascinante esperienza;
  • Taiwan: un sbalorditive paesaggio con scogliere di grandi dimensioni e montagne densely forested ma anche musei traboccanti di tesori, ove ammirare la Cina imperiale e scoprire una fiorente cultura popolare di culto taoista e buddista, sulle due ruote sui round-the-isola percorsi, ossia le infrastrutture ciclabili amichevoli;
  • Svizzera: con trenini, cioccolato, orologi, città e montagne scandalosamente belle, il paese è l’invidia di tutti, sul cui territorio scoprire l’arte, la cucina e la natura, da quest’anno grazie anche al lancio di 19 nuovi TGV da Parigi, e la costruzione del tunnel ferroviario del San Gottardo.

Buon viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

otto − 2 =