Guida per scegliere la vacanza ideale e trendy

Da sempre al momento di scegliere la location per una vacanza, c’è sempre l’indecisione su quella che è la meta del viaggio, con particolare riguardo al clima che si desidera ricercare. Va da sé infatti che se si desidera immergersi nel freddo di un candido scenario, tra baite e vette, la scelta inevitabile è quella di una vacanza in montagna; mentre per contro se si anela abbronzarsi al caldo sole su una spiaggia di sabbia fine, è d’obbligo optare per una vacanza al mare.

Una scelta quindi per niente facile da prendere, specie quando si viaggia in compagnia di una o più persone! Fortunatamente però, questo nuovo anno viene incontro agli aspiranti viaggiatori, perché tra i viaggi trend del c’è la vacanza tra “estate ed inverno”!
Andiamo a scoprire di cosa si tratta …

Come scegliere la meta di una vacanza

Progettare una vacanza può risultare decisamente complicato e può mettere anche in crisi, specie se si non si è viaggiatori esperti e se si deve soddisfare i gusti e le esigenze di più viaggiatori. Sono difatti molteplici le opzioni che si deve considerare e mettere d’accordo, tra: location, esperienze ricercate, clima, date di viaggio, tempo a disposizione, budget e quant’altro.

La vacanza deve infatti anzitutto soddisfare l’esigenza del viaggiatore di turno, per cui se si desidera conoscere ad esempio altre culture, la storia di un luogo, il folklore di un popolo, le ricette tipiche ed i prodotti dop, è inutile optare per una vacanza su un’isola deserta; così come, se per contro si anela staccare “la spina” immergendosi nella natura vergine di un’irta vetta, è controproducente prenotare una vacanza in una location dove la parola d’ordine è “baldoria”, tra movida notturna, occasioni di svago e “bagni di folla”!

Le possibilità di vacanza sono infinite, per cui come prima cosa bisogna valutare quale tipo di vacanza può appagare al meglio, il proprio desiderio e di viaggio.

E proprio per vivere al meglio una vacanza, è bene considerare il tempo che si ha a disposizione, con una particolare valutazione dei giorni utili per il viaggio e quelli per smaltire l’eventuale “jet-lag”, esclusi i quali, resta effettivamente il periodo utile godersi la vacanza.
Va da sé quindi, che è bene optare per una meta che sia nel suo miglior periodo, tra clima ed eventi mondani. Vale a dire, che ad esempio se di vuole riscoprire la Scozia, il miglior periodo per un viaggio qui è il mese di agosto, in cui oltre ad ammirare il famoso Festival di Edimburgo, il clima è meno freddo. Il periodo estivo infatti è ideale per riscoprire i paesi dell’Europa del Nord, approfittando di un clima mite che, li rende meno ostici e più ospitali.

Per contro invece, se si desidera scoprire il Giappone, il mese migliore è quello di maggio, quando il paesaggio è una vera e propria festa di ciliegi in fiore ed il clima è ottimo. Mete invece da escludere per viaggi estivi sono quelle dell’emisfero australe, come il Sudamerica, la zona meridionale del continente africano o l’Australia, ove seppur nell’immaginario si pongono tra le location “calde”, è bene sapere essere inverno; per cui per vivere qui una vacanze di mare, è doveroso optare per i mesi tra novembre ed aprile.

Per i viaggi estivi invece le mete ideale sono le zone del sud-est asiatico, come la Thailandia, l’Indonesia, il Malaysia ed i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

Infine bisogna valutare i costi di viaggio, considerando che una meta più lontana, comporta una vacanza più dispendiosa, a meno che si colga al volo un super volo low cost, che a seconda del periodo dell’anno, del giorno settimanale e dell’orario, può risultare difatti, molto conveniente o troppo costoso! Va da sé pertanto, che se il nostro budget non è molto elevato, è buona regola optare per mete più vicine e strutture ricettive con prezzi abbordabili, ad iniziare dai residence e dalle case vacanza.

Piccoli accorgimenti come una prenotazione fatta almeno tre o quattro settimane prima, piuttosto che un’offerta last minute, possono altresì, permettere di aggiudicarsi voli e soggiorni a prezzi davvero vantaggiosi.



Vacanza al mare o in montagna?

Quando si tratta di scegliere la location per una vacanza, la classica scelta è: vacanza al mare o vacanza in montagna?

Una scelta non sempre facile, quella tra mare e monti, caldo e fresco, nuotate ed escursioni, piatti tipici della cultura montana, come ad esempio polenta, lardo e fontina, contro le specialità di mare a base di pesce, olive ed agrumi. Ma i pro ed i contro di una vacanza al mare o in montagna, riguardano ben altro, perchè riguardano anzitutto la salute! Ebbene si, perché molteplici sono infatti i benefici per il proprio corpo, di una vacanza al mare, così come quelli di una vacanza in montagna.

E’ bene pertanto conoscere quali patologie e disturbi, può aiutare a migliorare, se non addirittura a risolvere, una vacanza al mare e quali, quelli di una vacanza in montagna.

I benefici di una vacanza al mare

Per tutti coloro che soffrono di allergie, in particolare ai pollini, l’aria di mare, è una fonte naturale di iodio, che aiuta la ghiandola tiroidea a produrre la tiroxina e la triiodotironina, migliorando di conseguenza l’attività del corpo ed il suo metabolismo. Il funzionamento corretto della tiroide difatti è alla base per il benessere dell’individuo.

L’acqua salata può essere altresì una cura per varie patologie della cute, come il trattamento di eczemi e di psoriasi, senza dimenticare il particolarissimo effetto anti-età!

Per gli amanti delle passeggiate, da sottolineare poi il fatto che passeggiare sulla sabbia di prima mattina è lenitivo per i piedi, come da noto “barefooting”; mentre correre in riva al mare, a dispetto delle corse in città, evita di essere aggrediti dai numerosi agenti inquinanti, per l’organismo. Infine fare un bagno in mare, quando la temperatura dell’acqua è ancora piuttosto freschina, aiuta il corretto funzionamento della circolazione.

Quanto al benessere psichico invece, sono da sottolineare i romantici tramonti mozzafiato ed i numerosissimi divertimenti che il mare e la sabbia, offrono ai bambini ed ai grandi!

I benefici di una vacanza in montagna

Coloro che optano per una vacanza in montagna, in genere, lo fanno con l’intento di stare lontano dal baccano e dallo stress tipico delle grandi città; la montagna infatti, offre una quiete ed una pace unici, che solo lo stretto contatto con la natura, sa regalare. Uno scenario fatto di piccoli paesini arroccati su altre montagne, che sfiorano il cielo blu, tra ricchi boschi e prati verdi, ove spesso è possibile vedere pascolare placidamente mucche o pecorelle: uno scenario in grado di rasserenare il corpo e la mente!

E proprio tra queste vette, per la cura del corpo sono davvero innumerevoli le possibili escursioni da fare con non poco entusiasmo, per andare alla scoperta di un nuovo sentiero, nel mezzo di una fitta vegetazione, tra cascate, fiumiciattoli, laghi e prati infiniti. Una vacanza ideale per tutti coloro che amano l’aria aperta, in grado di rigenerare il corpo e lo spirito, d’estate come d’inverno, sulle piste da sci o di snowboard.

E per chi vuole ancora di più, non mancano agriturismi, centri benessere, negozi, cinema, casinò e molto altro, dove divertirsi, farsi coccolare, darsi allo shopping … e molto altro, senza dimenticare il tipico romanticismo di una serata in una baita sperduta, davanti al caminetto!

Islanda meta ideale per una vacanza indimenticabile
Islanda gioiello incontaminato nell’Oceano Atalantico

Una vacanza tra “estate ed inverno

Tante insomma sono le variabili da considerare al momento di andare in vacanza, specie poi se si viaggia in compagnia qualcuno … e peggio ancora se si viaggia con un gruppo di amici, ove le esigenze e le aspettative da mettere d’accordo sono tante! Si tratta insomma di una vera e propria missione, ove pur tentando di tenere in considerazione tutto e tutti, si rischia comunque di rinunciare a qualcosa … a meno che si opti per una vacanza tra “estate ed inverno” secondo il trend di quest’anno.

Si, si avete capito bene, secondo quella che è la nuova tendenza dei viaggi di quest’anno, che vede iniziare la vacanza in una location ove il clima è caldo e finirla, da tutt’altra parte, ove il clima è freddino! Un tipo di vacanza nuovo e decisamente alternativo, che consente di fare diverse esperienze contemporaneamente, sfruttando al massimo le proprie giornate ed optando, qualora si abbiano a disposizione pochi giorni di viaggio, una location che abbia un “doppio clima”; mentre se si ha a disposizione anche una o più settimane di vacanza, due location, completamente diverse.

Destinazioni tra “estate ed inverno”

Andiamo pertanto ora a scoprire quelle che sono alcune tra le location più belle e note, che consentono al turista di vivere sia ”l’estate che l’inverno”, nel corso della stessa vacanza:

  • Argentina, forse la più conosciuta tra le location, con pregi quali: un clima caldo, acque cristalline e favolose city, ove darsi allo shopping più sfrenato, immergendosi nel folklore e nella cultura di questo favoloso popolo. Ma attenzione, perché qualora non se ne possa più del caldo argentino, “a due passi”, nella meravigliosa Patagonia, è possibile sciare su una candida neve, in questa sterminata regione, che si estende dal 40° parallelo al 52°;
  • Buenos Aires, la famosa “Parigi del Sud America”, che merita indubbiamente una visita per la sua storia lunga e le sue antiche tradizioni, che la rendono una cittadina ancor più affascinante e cosmopolita, con un mix unico di stili architettonici e di parchi verdi, che le conferiscono un gusto romantico ed idillico;
  • Ushuaia, meglio nota come la “Fin del Mundo”, che per via della sua posizione geografica, che la vede la città più a sud del paese, oltre cui si raggiungono solo i ghiacciai del polo Sud, rappresenta una sorta di confine naturale, oltre cui vivere una favolosa crociera sull’Antartide;
  • Nuova Zelanda, la splendida terra dei maori, posta nell’emisfero australe, ove il clima è al contrario, rispetto a quello del Belpaese e le temperature si dividono in due zone, che corrispondono alle due isole principali dello stato, vale a dire l’Isola del Sud e quella del Nord. La prima, decisamente più grande, offre un clima più rigido, esposta al gelo dell’Antartide ed ai venti, che da occidente vanno verso oriente, con temperature invernali che dai 6°gradi, toccano anche quota sotto lo zero. Qui in estate si raggiungono i 18° gradi e la location è ideale per gli amanti del volo con l’aliante, qui ben favorito dalle tipiche correnti ascensionali. Wellington, la capitale, il clima è invece ben più mite, sulla scia delle nostre tipiche temperature e ben si presta ad escursioni all’aria aperta; oltre che in estate, a meta ideale per la pratica degli sport acquatici basati sulla vela, da vero e proprio paradiso per i velisti e surfisti.
  • Islanda, gioiello incontaminato nell’Oceano Atalantico, che offre scenari da togliere il fiato, tra ghiacciai e sorgenti termali, ove vivere una vacanza indimenticabile, a cavallo di giugno ed agosto, quando le temperature sono accettabili ed è possibile coniugare una vacanza estiva al fresco ad attività, in terre ancora selvagge. Prima tappa imperdibile di una vacanza in Islanda è sicuramente Reykjavík, la capitale della città, che vanta un fascino unico, tra le bellezze del centro storico, il folklore tipico e una folleggiante vita notturna. Coloro che invece desiderano ricercare il relax assoluto, non potranno mancare di visitare la piscina geotermale di Laugardalur, con un clima tipicamente caldo; oppure circa 40 km più a sud, le sorgenti termali, le pozze di fango bollente e la meravigliosa Laguna Blu, tra le attrazioni più note dell’isola.

Turismo esperienzale

Una vacanza tra “estate ed inverno” farà vivere non solo un viaggio indimenticabile ma esperienze uniche, che davvero difficilmente si potranno dimenticare! E proprio questo tipo di turismo, il turismo esperienzale è quello che la fa da padrone in questo nuovo anno, mettendo davvero al centro del viaggio, il viaggiatore, offrendogli non solo la possibilità di rilassarsi e di divertirsi ma di poter “sentire”, “provare” e “vivere”, esperienze nuove, nel corso della sua vacanza alternativa!

Il cosiddetto “fattore umano”, insomma la fa davvero da padrone, nel campo dei viaggi e delle vacanze, ove il turista non è più “solo” uno spettatore ma è il vero protagonista! Una nuova frontiera di turismo quindi, ove la parola “esperienza” sta letteralmente modificando il modo di viaggiare, con una nuova fetta di mercato, definito appunto come “esperienziale”, che vede il turista, nel corso della sua vacanza, non “solo” visitare i monumenti e le bellezze naturali di una location ma andare alla scoperta delle usanze e delle abitudini della popolazione del posto, impara qualcosa ed allargare i propri orizzonti, tornando a casa non solo con le classiche foto ma col ricordo di emozioni vissute e nuove esperienze, che vanno ad arricchire il personale bagaglio culturale.

Tra i tours di una vacanza esperienzale, sono offerte esperienza culturali e gastronomiche, attività naturalistiche e sportive, laboratori artigianali e molto altro, con l’intento di fare appunto esperienze, immergersi nei momenti di vita quotidiana del posto.

Quindi è arrivato il momento di fare “esperienza” e quindi di partire al volo, cogliendo uno dei numerosissimi voli low cost super convenienti disponibili in rete, vivendo una vacanza tra “estate ed inverno”, grazie a cui poter godere di una doppia esperienza! Non resta quindi che scegliere la meta preferita per le proprie vacanze, tra quelle sopra citate e prenotare il volo e la vacanza, assicurandosi di vivere una vacanza esperienzale, che resterà indelebile non solo nella mente ma anche nel cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 × uno =