Consigli vacanze estate 2012 in terra di Spagna

Sagrada - BarcellonaPer coloro che nelle prossime ferie estive hanno intenzione di trascorrere le proprie vacanze in Spagna, ecco un’ utile top ten che li aiuterà ad ottimizzare i tempi, potendo godere appieno della splendida terra de Espana!

Un’utile top 10 di cose da vedere e da fare, durante una vacanza in quella che a dire il vero è tra le mete più popolari del turismo mondiale e che raccoglie lungo il suo territorio attrazioni di grande interesse naturalistico, storico e culturale, che vengono arricchite dal proverbiale calore e dalla convivialità del popolo spagnolo.

Ma bando ad ulteriori indugi di parole, ecco la top 10 delle cose da fare e da vedere durante il prossimo viaggio in terra di Spagna:

  • Barcellona: innumerevoli le attrazioni per visitare la città, dagli splendidi edifici di Gaudì, al centro storico, con gli importanti musei e la Rambla, senza dimenticare le discoteche, i locali con musica live e tutto quanto offre la notte carioca;
  • le isole: chilometri e chilometri di coste, con due arcipelaghi situati nel Mediterraneo e nell’Oceano Atlantico, ove poter scegliere a seconda del proprio stato d’animo tra le tranquille Canarie e la festosa Ibiza;
  • la cucina spagnola: d’obbligo assaporare la gastronomia spagnola, che incrocia e mischia nei suoi squisiti piatti, i sapori ed i profumi dell’Europa e dell’Africa del Nord, differenziandosi da regione a regione;
  • Madrid: altra importante capitale spagnola, importante centro per la rinascita culturale del territorio spagnolo, che offre un centro storico splendidamente conservato e una serie di importanti musei;
  • la movida notturna: il mood festaiolo che invade le strade della Spagna, ove divertirsi, o chiacchierare in tutto relax, darsi al famoso bottelòn bevendo fino al mattino, lanciandosi in discoteca o sedendosi in uno dei bar godendo della musica live o spettacoli tradizionali, magari di Flamenco;
  • Valencia: ricca di importanti ed antichi monumenti, come la cattedrale e le mura, che ben si integrano ai nuovi edifici futuristici by Forster e Calatrava, accanto al famoso mercato della seta, il cui splendido edificio è parte del patrimonio mondiale dell’Unesco;
  • i paesi baschi: la regione a nord est del paese, abitata da una comunità autonoma, la cui città principale è Bilbao;
  • imparare lo spagnolo: una lingua semplice lo spagnolo, il cui lessico-base si impara in genere in poche settimane, dopo di che conviene optare per corsi full-immersion o a seguire vacanze-studio “sul posto”;
  • la Corrida: una tradizione dalle origini antiche, che rappresenta simbolicamente la lotta tra le forze dell’uomo e dell’animale, oggi da molti considerata uno spettacolo macabro ma comunque una delle manifestazioni più tradizionali della cultura spagnola;
  • le spiagge: affacciate su Oceano Atlantico e Mediterraneo, sono estremamente varie e perfette per ogni tipo di vacanza al mare, da soli o in coppia ma anche in famiglia, sulle coste basse dell’Andalusia; mentre gli appassionati di surf optare sul lato nord del paese, tra Saint Sebastian e Santander e gli amanti della natura incontaminata, sulle Canarie e sulle zone protette di Liencres e delle Isole della Galizia.

Cosa aggiungere … nulla solo partire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre × due =