Estate 2016: 7 favolosi eco hotel alternativi

Kolarbyn Ecolodge: favoloso eco hotel per l'estate alternativa.
Kolarbyn Ecolodge: favoloso eco hotel per l’estate alternativa.

L’estate è ormai prepotentemente arrivata e per tutti coloro che sono stanchi delle solite location e soprattutto dei soliti classici soggiorni in albergo, ecco per l’estate 2016: sette favolosi eco hotel alternativi.

Bando al tradizionale hotel con tanto di camera con morbido letto, lenzuola pulite e bagno in camera, ecco per l’estate hotel alternativi e decisamente “strani“, da usare non come semplice punto di partenza per escursioni e visite nelle proprie vacanza, ma come luoghi ove vivere esperienze fuori dall’ordinario.

Curiosi? Andiamo allora subito senza tergiversare, a scoprire questi  favolosi eco hotel alternativi per l’estate 2016:

  • l’Alcatraz Hotel, di Kaiserslautern nella vicina Germania, da cui ammirare il cielo a strisce, dormire su tavolacci e godere – si fa per dire – di un servizio in camera per così dire “sui generis”. Voluto dal Dr. Michael Koll e dal Dr. Andreas Kirsch, l’Alcatraz Hotel portando all’estremo il concetto di recupero del patrimonio immobiliare dismesso, ha trasformato una vecchia prigione del 1867, in un hotel unico, con 57 camere dotate di bagno e wi-fi;
  • la Balad des gnomes, a pochi chilometri da Durbuy, una medievale cittadina del Belgio, ove vivere un’esperienza da novelli Ulisse nel Cavallo di Troia, provando l’emozione di dormire nella casa dei troll, e di fiabeschi e dispettosi personaggi della mitologia nordica. Camere dalle linee sinuose, specie quella dedicata a Gaudì e quella dalle atmosfere esotiche africane; camere, tutte ugualmente realizzate in materiale naturale, dando libero sfogo alla fantasia;
  • il Villaggio Igloo Misurina a Auronzo di Cadore, in provincia di Belluno, nel nostrano Veneto, indicato forse non tanto per le vacanze estive ma più che altro per quelle invernali, ecco la location ove con tanto di sci ai piedi, a dispetto del più classico chalet con tanto di camino accesso, costruirsi il proprio igloo per la notte ed andare al pari degli eschimesi, in slitta; il tutto però, senza dover arrivare fino al Polo Nord;
  • il Treehotel, a solo 2 ore da Stoccolma, ecco dove vivere l’emozione di trovarsi “Tre metri sopra il cielo” – se non di più – immersi tra i suoni ed i colori della natura, in camere, poste direttamente sugli alberi, nel più assoluto rispetto dell’ambiente! Nessun albero infatti è stato sacrificato o danneggiato per la realizzazione delle camere dell’hotel, ed anzi, ogni aspetto della sua creazione ed operatività è rigorosamente green, con: elettricità prodotta da una centrale idroelettrica, led per l’illuminazione a basso consumo, toilet che scaricano in un inceneritore a 600° ed acqua di recupero;
  • tra Filadelfia e Lancaster in Pennsylvania, ove è possibile vivere presso la Old Order Amish, diventando amish per un giorno, essendo ospitati presso la comunità, ove trattati al loro pari, è possibile seguirli al lavoro nei campi o nelle botteghe, e vedere da vicino, come si svolge la loro quotidianità. E’ possibile altresì fare il tour delle location della fiction americana di successo “Amish Mafia“;
  • il , ad un paio d’ore da Stoccolma, di fronte al Kolarbyn Ecolodge, ove risiedere in una delle 12 casupole ricoperte di terra, erba, frutti di bosco e funghi, nel bel mezzo di una foresta fitta, quasi a trovarsi nel famoso regno degli Hobbit! E proprio qui, come vivevano oltre 400 anni fa gli svedesi, bruciando la legna nelle carbonaie per produrre carbone, vivendo in piccole e spartane casupole, ecco 12 casette ricostruite, ove grazie ad una partnership con l’ufficio del Turismo svedese, vivere un‘esperienza “fuori dal comune”, che rinunciando per qualche giorno alla doccia e dormendo su tavolacci di legno coperti da vello di pecora, ma rigenerando il corpo e la mente;
  • percorrendo la Highway 49, facendo il famoso Tour della Febbre Dell’oro, vivendo appieno la sensazione di far parte di un vero e proprio western, passando per location quali Coulterville, Sonora, Jackson, Mariposa, Downieville e soprattutto Bodie, ove è possibile visitare il vecchio villaggio fantasma, oggi museo della storia americana e della febbre dell’oro a cielo aperto.

E dopo questi favolosi eco hotel alternativi per l’estate 2016, a voi cari amici la scelta: quale hotel avrà il privilegio di ospitarvi nelle vostre prossime vacanze fuori dal comune?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × 4 =