Vacanze estive in treno con la guida TCI

Vacanze estive in treno con la guida TCI
Vacanze estive in treno con la guida TCI

Se per l’estate 2015 non volete saperne di auto, aereo o di crociere, ecco come vivere una vacanza semplicemente unica, trascorrendo l’estate 2015 sui binari italiani, con la guida TCI.

Dal 1894 il TCI, Touring Club Italiano, si occupa di promuovere il turismo, la cultura e l’ambiente del Belpaese, grazie ad un team di esperti viaggiatori, che ogni anno propongono pubblicazioni e guide di alta qualità, tra le quali la guida TCI per le vacanze in treno!

A cura di Fabrizio Ardito, la guida delle vacanze in treno propone al viaggiatore l’idea di una vacanza lenta e cadenzata, lungo splendidi ed autentici paesaggi, alcuni dei quali ormai dimenticati e dismessi, con l’avvento delle nuove tratte e dei nuovi treni.

Ben 27 itinerari di diverso tipo, che vanno dal collegamento tra due sole cittadine a tratti più importanti nazionali, o anche lungo i Paesi confinanti di Francia e Svizzera, per un viaggio non solo di interesse paesaggistico ma anche storico, fatto anche di escursioni a piedi o in bicicletta – al seguito – in una vacanza di 2 o più giorni.

Itinerari e binari tra i quali il Trenino Rosso del Bernina, per un viaggio tra i meravigliosi paesaggi e la storia affascinante del Trentino Alto Adige, lungo l’altopiano del Renon, che ai tempi era la “normale” via di comunicazione col nord della Germania e dopo essere diventato meta estiva privilegiata dell’aristocrazia bolzanina, è oggi la location ove vivere l’esperienza di un viaggio d’altri tempi in treno.

Ecco poi la Liguria, ove a bordo di un trenino andare alla scoperta delle Cinque Terre, tra La Spezia e Sestri Levante, che fino al 1874 erano collegate col resto del mondo solo tramite qualche mulattiera ed il mare. La via più suggestiva per visitare questo tratto di costa, dichiarato Patrimonio dell’Unesco, fatto di terrazzamenti, muri a secco, pareti a strapiombo sul mare e pittoreschi borghi.

E ancora, ecco la Vallata dell’Arno, ove andare alla scoperta del Casentino col tratto di ferrovia che collega Arezzo con Stia, nata all’interno di un’importante crescita economica, che collegava le fabbriche e i laboratori casentinesi con la bassa Valle dell’Arno, lungo il lussureggiante percorso del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, del Monte Falterona e Campigna, lungo il sentiero della Grande Escursione Appenninica, tra centri ricchi di storia e testimonianze artistiche.

Imperdibile poi la Circumvesuviana, tra le tratte ferroviarie più originali al mondo, che da Napoli porta al Vesuvio, lungo un incomparabile tour, descritto dai turisti come “la ferrovia dai 1.000 colori e dalle 1.000 contraddizioni”. E ancora, in Sardegna ecco la linea ferroviaria turistica più lunga del Belpaese e la più lunga a scartamento ridotto d’Europa, con ben 159 km che da Mandas arrivano ad Arbatax, lungo i boschi del Gennargentu, il massiccio più importante dell’isola.

Ma questi sono solo alcuni degli itinerari per le vacanze in treno con la guida TCI, che propone inoltre: la Ferrovia Ivrea-Prè- Saint-Didier, la Cuneo-Ventimiglia, la Novara-Varallo, la Novara-Omegna, la Ferrovia Del Bernina, la Ferrovia Brescia-Iseo-Edolo, la Ferrovia Domodossola-Locarno, da Feltre A Conegliano Veneto, il Trenino Del Renon, Trento-Bassano Del Grappa, la Ferrovia Della Val Venosta, le Due Ferrovie Pontebbane, Trieste-Un Tuffo Nella Storia, le Cinque Terre In Treno, la Ferrovia Genova-Casella, la Ferrovia Faentina, la Ferrovia Pontremolese, la Lucca-Aulla, la Ferrovia Della Val D’orcia, la Ferrovia Casentinese, la Ferrovia Centrale Umbra, la Ferrovia Roma-Frascati, la Ferrovia Alifana, la Circumvesuviana, Ferrovie Del Sud Est, la Bari-Matera, la Ferrovia Cicumetnea ed il Trenino Verde Mandas Arbatax.

La domanda finale quindi è: quale tratta scegliete per le vostre vacanze in treno con la guida TCI, per l’estate 2015?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 × 2 =