Estate 2016: 10 mete europee alternative e low cost

Segobvia
Meta estiva alternativa: Segovia

L’estate è ormai prossima e per coloro che sono già alle prese con cataloghi e riviste, ecco una cosa importante da ricordare: le località migliori e più economiche sono quelle meno note, lontane dalle mete affollate! E giusto a fagiolo, ecco per l’estate 2016: 10 mete europee alternative e low cost.

Direttamente da una recente top 10 di Guardian, ecco 10 mete europee alternative e low cost, che rispetto alle più note location, oltre ad essere economiche, non peccano quanto a vitalità, divertimento, luoghi da visitare e festival appassionanti!

Location come:

  1. Belgrado, Serbia: una città unica, la cui attività creativa è concentrata nel quartiere Savamala, sulle rive del fiume Sava, ove è peraltro possibile trovare il KC Grad e la Milkser House, due location artistiche vibranti, ed una serie di bar e ristoranti. La vita notturna di Belgrado è molto attiva, ad iniziare dal leggendario club galleggiante 20/44 e dalla “Chiesa del techno“, la Drugstore, realizzata in quello che era un ex macello. L’estate qui è calda ed i nightclub e i locali notturni sono più pieni ed attivi del solito. Il periodo migliore per visitare Belgrado sono la primavera, l’autunno e l’inizio dell’estate;
  2. Göteborg, Svezia: una città molto meno glam della capitale, Stoccolma, sebbene il suo ambiente derivi da una cultura industriale e risulti un perfetto mix, vivace e creativo, come dimostra – tra le altre – la Roda Sten, una ex-fabbrica di caldaie, oggi centro culturale, artistico e ricreativo. Le strade più antica della città sono strette e ricche di caffé, negozi e ristoranti tipici, come la storica birreria Ölhallen ed il Bar Kino, tra i più ambiti la notte. Tra i festival da ricordare c’è il “Way Out West”, una festa di 3 giorni che si tiene ad agosto, dedicata alla musica rock, ed il Festival annuale della cultura, con 6 giorni di divertimento, tra commedie e spettacoli;
  3. Torino, Italia: una città particolarmente ambita dai turisti, la cui scena culinaria porta in tavola il meglio della cucina Piemontese. Qui meritano nota lo storico Caffè Torino, tra i caffè più ricchi di opere d’arte al mondo, il Ristorante Consorzio, il Museo Egizio, il Museo dello Stadio Olimpico e la Fabbrica Fiat Lingotto. Una città perfetta da visitare in primavera, massimo inizio estate, sebbene tutto l’anno sia animata da numerosi eventi, tra cui ad sempio ad ottobre il Movement Music Festival, ispirato al più famoso evento di Detroit;
  4. Rotterdam, Paesi Bassi: una città dal design fiammingo, ricca di opere architettoniche caratteristiche, come l’Istituto d’Architettura Het Nieuwe basato sull’e-culture sviluppata in modo pionieristica, il Tent e lo Showroom Mama che mostrano la nuova scena artistica contemporanea della città. Viva la vita notturna di Rotterdam, in particolare al Bird ed al Perron, club ove si suona musica live di alto livello, che richiama i migliori DJ dell’underground olandese. In città a luglio si tiene il Festival del Jazz del Mare del Nord;
  5. Linz, Austria: che unisce il fascino della città antica ad un’esplosiva scena creativa, inserita nel Network Unesco delle Città Creative e nel 2009, inserita tra le Capitali della Cultura europee. Qui merita nota l’Ars Electronica Center, di recente ristrutturato, ove scoprire l’interazione tra le persone ed il mondo. Due gli eventi più importanti di Linz: l’Ars Electronica Festival dedicato all’arte ed alla scienza, che si tiene a settembre, e il Pflasterspektakel Festival, che mette in mostra i migliori artisti di strada d’Europa;
  6. Porto, Portogallo: che vanta una frizzante scena creativa e meravigliose architetture, ad iniziare da Rua de Miguel Bombarda, il centro artistico della città, ove trovare numerose gallerie d’arte contemporanea. Di nota il Museo d’Arte Contemporanea Serralves, di Alvaro Siza, tra i più importanti musei del Paese. Qui il 23 giugno si tiene la Festa di San Giovanni, con festeggiamenti lungo le strade, spettacolari fuochi d’artificio e la particolare tradizione di colpirsi in testa con finti martelli; mentre a giugno, gli amanti della musica alternativa, potranno deliziarsi al Nos Primavera Sound Festival;
  7. Segovia, Spagna: una città spagnola piccola e particolare, che vanta stupende chiese, un’enorme cattedrale, un castello fiabesco ed un ritmo della vita lento e ben scandito. Il periodo ideale per visitare Segovia è la primavera, l’autunno e l’inizio dell’estate;
  8. Lipsia, Germania: rifugio della nuova generazione di berlinesi disincantati, giovani creativi alla ricerca di una città economica e divertente. Qui merita nota la Spinnerei Galerien, una galleria d’arte ricavata da un ex cotonificio, mentre la vita notturna vanta bar e pub, low cost ed alternativi, e la famosa Distillery, uno dei più rinomati club tecno tedeschi. L’estate è la stagione che la città dedica ai festival, ma anche ottobre vanta grandi eventi, come il famoso Lipsia Jazz Festival o il DOK, tra i più noti festival di docu-film al mondo;
  9. Lione, Francia: ricca di attrazioni turistiche ed a portata di “passo”, è sede della stazione Eurostar, essendo raggiungibile in poche ore da tutte le principali capitali europee. Nota per la sua scena culinaria, Lione vede l’area del porto sulle rive del Rodano e della Saona, essere il suo centro vitale, con tra le strutture di nota, il Musée de Confluence, sede di un museo sulle scienze naturali e antropologiche, ristoranti e spazi artistici molto chic. Tra gli eventi di nota a maggio, c’è il Nuits Sonores, un festival di 5 giorni dedicato all’arte ed alla musica elettronica, ma non mancano mai mostre d’arte contemporanea, alla famosa Biennale;
  10. Gand, Belgio: che offre numerosi luoghi storici da visitare e magnifici edifici, esempio di architettura fiamminga, come la Cattedrale di San Bavone di Gand, in una frizzante scena creativa contemporanea, con molti locali alla moda, tra bar e pub, il famoso Cycle Café Bidon e ristoranti tipici. Numerosi gli eventi estivi di Gand, come il famoso Gentse Feesten; mentre in inverno c’è la “Sei giorni di Gand”, dedicata agli appassionati di ciclismo.

E dopo queste favolose 10 mete europee alternative e low cost per l’estate 2016, non resta che a voi, scegliere la meta ove trascorrere le vostre vacanze: buon viaggio e buona estate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 × quattro =