Una vacanza made in Italy in Basilicata

Basilicata - Il Volo dell' AngeloRiscopriamo oggi la Basilicata, una terra dalla bellezza brulla ed incontaminata, tutta da scoprire nella prossima vacanza made in Italy!

Per coloro infatti che non intendono spostarsi dallo stivale italiano per necessità o per il piacere di riscoprire la propria nazione, ecco questa piccola regione del sud Italia, una regione spesso sottovalutata ma che in realtà, offre paesaggi assolutamente splendidi sulla scia dell’ambientazione dei film western accanto a parchi naturali incontaminati, con tradizioni popolari di grande importanza, che ancora oggi sono parte integrante della cultura dei lucani.

Un viaggio ai confini d’Italia quello in Basilicata che consente di ammirare dal punto di vista naturalistico il meraviglioso Parco Nazionale del Pollino, il più grande parco d’Italia, con cime innevate, profondi burroni, foreste di alberi secolari e distese di campi fioriti, ove inebriarsi della meraviglia della natura, a partire dal pino loricato, l’albero emblema del parco, di ben 40 metri!

Un parco ove comunque natura a parte, è possibile incontrare tutti gli animali che vi abitano ed appartengono a specie protette, come il lupo appenninico, il capriolo, il gatto selvatico, la lontra e vari uccelli rapaci.

Proprio al Parco del Pollino è possibile altresì in inverno, praticare lo sci di fondo tra le radure innevate ed organizzare interessanti escursioni da fare in giornata, a piedi o a cavallo, visitando nel periodo estivo la regione, come ad esempio:

  • il Volo dell’Angelo: una funivia a gravità umana sopra uno strapiombo tra due paesini, Castelmezzano e Pietrapertosa, sulle Dolomiti Lucane, la cui traversata è di 1550 metri, che possono altresì essere riscoperti con un’escursione sulle montagne;
  • Matera e l’altopiano delle Murge: uno spettacolo imperdibile,che già si pregusta lungo la strada panoramica per arrivarvi, che presenta questa cittadina costruita nei fianchi della Gravina di Matera, il cui scenario magico e irreale;
  • i Sassi di Matera: sassi, spettacolari, affascinanti e veramente suggestivi per una tappa obbligatoria, atestimonianza di un passato di povertà e miseria, oggi Patrimonio dell’Umanità, che tra queste costruzioni scavate nella roccia di tufo, svelano ristoranti ed hotel di lusso, negozi con manufatti artigiani e fatti a mano con la pietra locale, accanto a circa 150 chiese, tra cui in particolare la Chiesa della Madonna delle Virtù nel Sasso Barisano, la Chiesa di Santa Maria de Idris ed il Convicino di Sant’Antonio e l’interessantissimo MUSMA, il Museo della Scultura Contemporanea, per poi procedere con la Matera più moderna, attorno a Piazza Vittorio Veneto;
  • Craco, un paese fantasma: cittadina abbandonata dagli anni ‘70, dopo vari smottamenti, oggi dall’aspetto inquietante e surreale ma davvero affascinante, posta in cima ad una collina, non servita da nessun mezzo pubblico;
  • le meravigliose spiagge di Maratea, che regalano emozioni uniche, durante la classica vacanza balneare che qui regalerà sapone unico e particolare!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattordici − 7 =