Un viaggio estivo a Maratea, perla del Golfo di Policastro

Maratea perla del Golfo di PolicatroPer coloro che ricercano una vacanza estiva made in Italy, per riscoprire il bel stivale italiano, ecco oggi Maratea, una vera perla di bellezza, che si affaccia sul Mar Tirreno, nel Golfo di Policastro, un mare assolutamente splendido, blu e limpido.

Un mare ed una spiaggia ad oggi ancora abbastanza incontaminati, quindi ideali per vivere una vacanza in totale tranquillità e perché no, in pieno romanticismo, in questa meravigliosa località balneare: una città elegante, forse la più elegante della Basilicata, con ristoranti, bar e negozi di artigianato, a cui si accostano in un’armoniosa sintonia le strutture alberghiere con hotel raffinati e spiagge private, con tanto di lettini ed ombrelloni in affitto!

La splendida Maratea si divide in Maratea Inferiore, che è in pratica il centro della città, posta alle pendici del Monte San Biagio e in Maratea Superiore, situata sul monte alla cui estremità si trova una statua del Redentore, di ben 22 metri, ad accogliere il visitatore, che nella bella cittadina potrà ammirare:

  • 44 chiese, tra cui la più importante è indubbiamente la Chiesa di Santa Maria Maggiore;
  • l’obelisco di San Biagio che secondo la tradizione è stato pescato in mare;
  • il Redentore (citato pocanzi) in cima al Monte San Biagio, che dà le spalle alla splendida vista sul Golfo, rivolgendo lo sguardo al Santuario di San Biagio.

Visita della città a parte, Maratea offre comunque affascinanti distese di sabbia ma anche piccole baie ed insenature, ove la sabbia è nera ecorposa con sassi e ghiaia, in quanto la costa tirrenica è lunga di fatto solo 30 km, in cui si ritrovano le seguenti spiagge:

  • Fiumicello, la più popolare per estensione, rispetto alle altre piccole baie;
  • Acquafredda, così chiamata perché vi sfocia un fiume che raffredda la temperatura del mare;
  • Castrocucco, con la spiaggia più lunga dell’intera costa.

Quanto poi alla Costa ionica, è da considerare che questa zona, fatta di lunghe distese di spiaggia sabbiosa e grandi complessi turistici, nel periodo di Ferragosto è invece decisamente troppo affollata, per cui se si desidera trascorrere qui qualche giorno di vacanza, è preferibile recarsi ad ammirare il territorio, scoprendo:

  •  le rovine greche di Metaponto e Policoro;
  •  nella regione Bernalda, uno splendido castello a due torri del XV secolo;
  • Tursi, con il suo particole quartiere arabo e la Rabatana, il primo nucleo abitativo del paese;
  • Pisticci con le sue caratteristiche casette piccole e bianche, con tetti rossi a punta.

Buona vacanza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quindici + 20 =