Consigli per viaggiare in modo economico

Consigli per viaggiare esconomicamenteLa tanto attesa estate 2014 è finalmente arrivata e per tutti coloro che ad oggi non hanno ancora prenotato le vacanze a causa dei prezzi “sopra le righe” delle strutture ricettive e dei voli di linea e low cost – poi non così tanto low cost – ecco qualche prezioso consiglio per viaggiare in modo economico!
Il budget contenuto non significa infatti non partire, perchè si può organizzare una splendida vacanza low cost senza per forza spendere cifre esorbitanti: come? Semplice, prima cosa da fare è anzitutto decidere che tipo di vacanza si desidera vivere – romantica “a due”, avventurosa con gli amici o tranquilla con la famiglia, … a piacere – quindi, prima di prenotare, è bene parlare con gli amici, con gli agenti di viaggio oppure cercare in rete, per conoscere le destinazioni low cost, che più possono soddisfare le proprie aspirazioni per la prossima estate ed a questo punto, basta seguire una serie di suggerimenti – che vi indichiamo di seguito – onde contenere i costi, restando nel budget a disposizione, pianificando un favoloso viaggio low cost:

  1. se possibile, è meglio vivere la vacanza in un periodo di bassa stagione, sia per avere costi contenuti che per evitare il traffico dei turisti e quindi code, spiagge affollate … e simili, optando quindi per una vacanza tra aprile ed maggio, o tra la metà di agosto ed ottobre;
  2. qualsiasi sia la meta scelta, è consigliabile verificare con l’ufficio del turismo locale il periodo migliore per vivere una vacanza low cost, senza incorrere però in spiacevoli imprevisti, come a esempio la stagione degli uragani;
  3. ricorrere alla rete ed ai social network, come EasyViaggio per ricercare ottime offerte, Twitter o le pagine Facebook, permette di avere preziose informazioni grazie anche ai feed delle compagnie aeree e non solo, utili per trovare occasioni e offerte low cost, per pianificare una vacanza risparmiando anche quasi metà del biglietto tradizionale;
  4. durante una vacanza low cost, la parola d’ordine è “condivisione”, perchè quando si viaggia con qualcuno, condividere la camera, il mangiare ed il viaggio, o altro, sarà più conveniente per entrambi; come anche farsi ospitare dai locali col sistema del Couchsurfing, vivendo peraltro un’esperienza diretta con la cultura del luogo;
  5. quanto al volo, per chi decide di viaggiare in aereo, è consigliabile pianificare il volo con largo anticipo – anche 10 mesi prima – col sistema di early booking, oppure attendere l’ultimo minuto con un last minute – circa 2 settimane prima – o ancora un last second, con i voli dell’ultimissimo minuto, a ridosso della partenza;
  6. per avere prezzi conveniente è importante comunque essere flessibili, sia quanto agli orari che ai giorni di partenza e di arrivo dei voli, partendo ad esempio sia a metà settimana, che all’alba, senza disdegnare gli aereoporti anche quanto agli aeroporti vicni, scegliendo ad esempio la soleggiata Varadero, a Cuba, piuttosto che la più famosa Cancun, in Messico;
  7. altro consiglio è poi di optare per le offerte “all-inclusive”, ossia i famosi viaggi tutto compreso, per avere il miglior prezzo; a meno che non si preferisca andare per ristoranti o locali per pranzi o cene in hotel, o fare attività, gite o intrattenimenti non pianificati;
  8. altro consiglio è di rifornirsi di generi alimentari presso un supermercato o negozio vicino, se si dispone di una cucina e di prepararsi da soli i pranzi, le cene, la colazione e spuntini vari, perchè una delle maggiori spese durante una vacanza è data, dal costo del cibo;
  9. viaggiare leggeri, ottimizzando il  bagaglio, permette poi di ridurre al minimo l’ingombro e di non pagare spiacevoli costi aggiuntivi sui voli;
  10. se ci si muove in auto, è infine possibile utilizzare il modello più efficiente nei consumi (come utilitarie, compatte e ibridi – l’alternativa migliore) ma per risparmiare ancora di più, non bisogna dimenticare di controllare il limite di velocità, di utilizzare l’aria condizionata al minimo di optare per i mezzi pubblici – bus, treno, metro eccetera – che spesso sono peraltro a disposizione con biglietti cumulativi, abbonamenti o pass giornalieri e settimanali per le vacanze; o ancora, è possibile decidere di condividere  un’auto col sistema del carsharing.

Detto questo non rimane che augurarvi: buona vacanza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.