Africa: Vacanze nel Mar Rosso

Il Mar Rosso è un mare compreso tra l’Africa e la Penisola arabica comunicante con il Mar Mediterraneo attraverso il canale di Suez, e con l’Oceano Indiano tramite lo stretto di Bab el-Mandeb.

Il Mar Rosso si biforca in corrispondenza della penisola del Sinai, dando luogo al Golfo di Aqaba ad oriente, e al Golfo di Suez ad occidente. Sul mar Rosso si affacciano Egitto, Israele, Giordania, Arabia Saudita, Yemen, Gibuti, Eritrea e Sudan.

Prende il nome da un tipo di alga colore  rosso che raramente appare in larga quantità sulla superficie delle sue acque.

Il Mar Rosso presenta un’alta concentrazione di sale, pari a circa il 42%, la fauna che popola i fondali marini è diversificata. C’è addirittura chi sostiene che, per quanto riguarda i coralli, i pesci e altri organismi marini, il Mar Rosso sia il più ricco di tutto l’Oceano Indiano.

Il suo isolamento geografico ha dato vita nei secoli a delle specie marine uniche, che è possibile osservare solo lungo la sua barriera corallina. Le sue acque sono di un colore azzurro chiaro e cristallino, che permettono di osservare determinate specie di pesce anche ad occhio nudo. Le catene montuose che corrono parallele al mare regalano ai turisti un paesaggio dai colori indimenticabili e una vacanza che presto si vorrà ripetere.

Cosa vedere e fare:

  • Taba: città di confine tra Egitto ed Israele, è nota per il paesaggio costiero tra i più belli del Mar Rosso.
  • Nuweiba: situata tra Dahab e Taba, è nota per le sue spiagge stupende e le montagne dai molteplici colori.
  • Dahab: situata tra Sharm el Sheikh e Nuweiba è la località prediletta dai subacquei.
  • Sharm El Sheikh: situata all’estremità sud-orientale della Penisola del Sinai offre alcune delle più straordinarie immersioni al mondo.
  • El Gouna: denominata anche la “Venezia del Mar Rosso” è considerata la meta delle vacanze alla moda.
  • Hurghada: situata nella parte sud del Cairo, è diventata negli ultimi anni una delle destinazioni più gettonate del Mar Rosso soprattutto dai turisti europei.
  • Marsa Alam: è un paradiso di spiagge e di deserto.
  • Makadi Bay: è la località perfetta per una vacanza fatta di mare e di vita da spiaggia.
  • Safaga: grazie alla sua ampia baia e alle lunghe spiagge è una delle località preferite dagli amanti dello sport.
  • El Quseir: oltre ad avere meravigliose barriere coralline ed eccellenti complessi alberghieri è l’unica località del Mar Rosso ad avere un importante interesse storico.
  • Hamata/Berenice: è un luogo affascinate e intriso di mistero che vale la pena visitare.
  • Soma Bay: situata nella parte più settentrionale della baia di Safaga è una delle località preferite dagli appassionati del golf.

Per chi ama immergersi nei fondali marini questo è un vero paradiso. La barriera corallina del Mar Rosso è la più bella al mondo, sono le varietà di corallo a renderla tale, la limpida calma delle acque, e una fauna sottomarina ormai celebrata nei documentari.

Nel Mar Rosso vivono tutte le varietà di squalo, sulla punta meridionale della penisola del Sinai c’è il parco naturale di Ras Mohammed, un’oasi marina di bellezza superlativa, qui il pesce napoleone, la cernia gigante, la murena tropicale, barracuda e squali sono di casa.

Da non perdere anche gli atolli dell’ isola di Tiran, nel golfo di Aqaba. Qui il paesaggio è mozzafiato, con la costa saudita a vista, e un relitto di nave (Lara) incastonato verticalmente al centro del golfo. Non è raro in queste acque l’incontro con gli squali martello, ma anche, come del resto del Mar Rosso, con pesci balestra e napoleone, trigoni e pesci pappagallo.
Le pareti rocciose, coperte da coralli e gorgonie, fanno da sfondo a quello che è sicuramente un luogo ideale, oltre che per le immersioni, per la fotografia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.