Formentera: ultimo paradiso del Mediteranneo

Formentera si trova a sud di Ibiza, ma a differenza di Ibiza che risulta frenetica e trasgressiva, risulta un’isola  di pace e tranquillità, è l’ isola più piccola delle Baleari, dove si tiene moltissimo a far rispettare l’ ambiente, per conservare il patrimonio naturalistico dell’ isola e la macchia mediterranea di cui è ricoperta. Il nome storico dell’isola è Frumentaria, nome che si riferisce alla grande quantità di cereali che venivano prodotti nell’ isola.

Formentera è cosituita da due isolette collegate da una sottile striscia di sabbia ed è in gran parte ricoperta di rosmarino, vigne, gli olivi, i pini e mandorli, ma soprattutto da minuscole casette bianche.

Considerata da molti come l’ultimo paradiso del mediterraneo perchè ha saputo far convivere l’ esigenze del turismo e dell’ ambiente in maniera trasparente e naturale, oggi si è potuto avere  un’isola le cui spiagge, il mare cristallino ed il clima, la rendono una piccola perla del Mediterraneo.

Per raggiungere Formentera non è facile, l’unica possibilità e con la  barca da Ibiza, per questo motivo rimane un luogo tranquillo per chi cerca una vacanza rilassante o per chi passa le notti ad Ibiza e di giorno vuole ritornare alla tranquillità,  magari facendo escursioni in bicicletta o passeggiate attraverso i sentieri della vegetazione selvaggia. Per girare a Formentera vi conviene utilizzare  una bicicletta o uno clicomotore.

Le spiagge di sabbia bianca ed un mare infinitamente trasparente, permettono di praticare ogni tipo di sport nautico. Il mare cristallino e le lunghe spiagge di Formentera sono date dalla prateria di posidonia che circonda l’Isola,  questa funge da  depuratore naturale che pulisce l’acqua e consente il deposito della sabbia sul litorale.

Le vacanze estive a Formentera si svolgono principalmente in spiaggia, nelle cale dorate, è un paradiso terrestre dal punto di vista naturalistico,  infatti è stata dichiarata riserva naturale e patrimonio mondiale dall’Unesco.
Uno dei luoghi più belli è la riserva di Ses Salines, dove ci si può immergere nelle pozze rosate, tra cumuli di sale, un toccasana per la pelle e lo spirito. Il divertimento si basa principalmente organizzando feste sulla spiaggia,  ballando musica dance ,  o in calette nascoste adibite a piccoli club.

Il passatempo principale è quello di stendersi al sole o fare qualche sport acquatico:  vela, nuoto, surf, canoa, mmersionimoto d’acqua. Per i fissati del trekking, si possono fare passeggiate all’aria aperta, o in riva al mare. In ogni caso, gironzolando nelle sue stradine scoprirete qualche meta caratteristica dove passare la serata. Per chi è in cerca di vita può andare a Es Pujols dove sono presenti negozi per lo shopping, bar, gelaterie e birrerie.  Sul lungo mare ci sono ristoranti, pizzerie e locali come : Carpi, Pujols, Big Sur Cafè, Banana, Blue Bar.

Le spiagge sono tutte bellissime, difficile scegliere quale preferire, la spiaggia di Ses Illetes e Levante sono le più affollate e sono cosi vicine tra di loro che vengono anche chiamate gemelle, meta preferita dei surfisti, la spiaggia di Cala Sahona è la più piccola, poco caotica, la spiaggia di Migjorn è la più grande dell’ isola, vista la sua posizione e poco frequentata perciò meta per chi cerca tranquillità e relax.

Per chi vuole un pò di avventura può visitare l’isoletta di Espalmador , distante poche centinaia di metri, ricca di bellezze naturali come un parco naturale, una laguna sulfurea, spiagge incontaminate e mare cristallino.

Una cosa da fare sicuramente prima di andare via dall’ isola è quella di godere del suggestivo tramonto in riva al mare con il solo rumore delle onde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.